Agretto Agretto o Roscano

Scopri i formati e le varietà disponibili

FORMATI

12 piante in pack

Disponibile da metà febbraio a inizio giugno
H547

VARIETÀ

Agretto o Roscano

Lischeri, lischi, roscani, agretti, barba dei frati, barba del negus… tanti i nomi di un ortaggio molto apprezzato dai buongustai. Richiede irrigazioni e concimazioni limitate. Dopo il taglio, ricaccia per altri 2-3 raccolti. Si utilizzano gli steli teneri e le giovani foglie di 15-20 cm di altezza. Ottimi lessati, in frittate, torte salate e tante altre ricette.

Disponibilità
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

I consigli di coltivazione


ESPOSIZIONE

L’agretto predilige esposizione in pieno sole, ma tollera la mezz’ombra per alcune ore al giorno.


TEMPERATURA

Le temperature tra 16-25°, sono l’ideale per l’accrescimento, ma non teme troppo le temperature fresche, fino a 5-0°.


TERRENO

Si adatta facilmente a tutti i tipi di terreno ma preferisce quelli sabbiosi, poveri e ben drenati. Non tollera i ristagni, ma si adatta anche ai suoli salini. Gradisce pH tra 6-8.


TRAPIANTO

Distanze: il sesto consigliato è di 10 cm sulle file e 20-30 cm tra le file.


Epoca: l’agretto si può mettere a dimora tra fine febbraio (protetto) e giugno.


CONCIMAZIONE

L’agretto richiede concimazioni moderate, con stallatico o compost, un mese prima del trapianto.


IRRIGAZIONE

L’agretto è una pianta molto resistente alla siccità, che patisce i ristagni. Gradisce alcune irrigazioni dopo il trapianto, fino all’attecchimento, attendendo sempre l’asciugatura della superficie del suolo. Poi bagnature molto diradate. Tenere il terreno fresco prima della raccolta perché la carenza idrica rende la consistenza di foglie e fusti più dura.


CURE COLTURALI

Sarchiatura: la sarchiatura periodica tra le file è un intervento superficiale da effettuare con la zappa per eliminare le malerbe e arieggiare il terreno. L’operazione si effettua ogni 15-20 giorni e si sospende quando le piante sono ben sviluppate. Si ripete dopo ogni taglio della vegetazione.


RACCOLTA

La raccolta si effettua quando le piante raggiungono i 15-20 cm di altezza, tagliandole con le forbici a circa 5 cm dal terreno. È importante raccogliere finchè i fusti sono ancora giovani e teneri. Aspettando troppo le fibre dei tessuti diventeranno troppo dure. In condizioni normali, dopo il primo sfalcio, spesso se ne possono effettuare altri 2-3.